La sauna giapponese

La sauna giapponese

La sauna nella tradizione del Giappone

19 novembre 2015 / L'acqua fonte di vita

La tradizione della sauna in Giappone

La cultura del bagno giapponese è un fenomeno notevolmente diverso dalla maggior parte delle tradizioni nel mondo occidentale moderno. Per molti, popoli  il concetto di spogliarsi dei propri vestiti e prendere il bagno  in comunità è strano. Tuttavia, in Giappone, questa convenzione  è accettata e amata e permea la società, trascendendo le barriere generazionali, sociali, economiche e geografiche. Il solo numero di sorgenti di acqua calda e bagni in Giappone dimostra la loro importanza culturale. A causa del grande grado di variabilità nei tipi di bagni e rituali che li circondano, la comprensione delle loro distinzioni è fondamentale per interpretare le singole funzioni sociali e le implicazioni. Siamo  curiosi di sapere le differenze tra i diversi tipi di bagni e perché una tale pratica non era stata adottata in altre parti del mondo. Anche se il rituale del bagno e del nudo in compagnia di altri potrebbe sembrare strana per alcuni, si può pensare che l'accoglienza, l'ambiente comune e fumante  le acque calde della sorgente termale potrebbe essere apprezzato e goduto più universalmente.

Ci sono tre principali tipi di bagni giapponesi: Onsen, furo, e sento (all'interno del quale esistono le sottocategorie come il bagno di sabbia, il bagno a tempo, bagni devozione, ecc.);

img-responsiveOnsen in giapponese significa primavera calda. Tuttavia, è importante tenere a mente che gli stranieri spesso confondono i nomi di tutti e tre i tipi principali di significare primavera calda. Precipitati in gran parte in parte da commercializzazione diffusa, che ha richiesto una definizione giuridica per le sorgenti termali, il termine Onsen è stato creato. Secondo la Legge di Hot Springs che risale al 1948, "per Onsen si intende  qualsiasi sorgente d'acqua che sgorga dal sottosuolo come l'acqua calda, acqua minerale, vapore o di gas con una temperatura media di 25º o più . Deve possedere inoltre almeno uno di un

insieme di minerali specificato ... ad una certa percentuale. Questi criteri devono essere soddisfatti per un poter  dichiarare ufficialmente un Onsen e sono monitorate per  legge.

Senza dubbio, la forma più comune di bagno nel Giappone moderno si svolge nella Furo: una vasca da bagno, che si trova in una casa privata . Storicamente, il Furo è stato costruito dal legno hinoki aromatico (cipresso giapponese), che è considerato sacro. La vasca di legno viene  lasciata non verniciata e diviene liscia al tatto con il tempo

 Tuttavia, la moderna manifestazione di tale vasca è molto diversa. Oggi, un Furo tipico è costituito da una vasca di plastica ricoperto di top plastica per mantenere l'acqua calda. Spesso, ci sono schermi digitali con un  programma per monitorare la quantità e la temperatura dell’acqua. Questi bagni possono essere trovati in quasi ogni casa moderna giapponese.

Infine, la Sento o bagno pubblico esiste oggi come una reliquia da un periodo in cui i quartieri avevano  il bagno comune , perché le singole case non erano state costruite con Furo al loro interno. Le versioni tradizionali di questi stabilimenti stanno scomparendo dalle città, ora che le nuove case sono dotate di bagno privato

 Tuttavia, una versione altamente modernizzato di Sento, noto come super-sento, è diventato popolare tra i nativo giapponese e stranieri. Questi super-sento solitamente vantano tra quindici-venti diversi tipi di bagni, che vanno da vasche idromassaggio a saune. Sono ricavati in edifici monolitici di calcestruzzo, che sono necessari per accogliere il grande pubblico  necessario per supportare un business. così costoso Le acque sento differiscono da quelle di onsen in quanto non sono naturalmente riscaldata e, anziché proveniente da una sorgente, sono provenienti da rubinetti comunali. Questa iterazione più industrializzata di una vasca da bagno è diventato popolare in entrambi i circoli turistici giapponesi per stranieri e  locali.

Parlato