L'Italia medioevale

L'Italia medioevale

Appunti di storia sull'Italia del Medioevo

5 febbraio 2015 / Turismo e accoglienza

Il Medioevo è stato un periodo buio della storia italiana . In quel periodo l’importanza dell’Italia  è stata gravemente ostacolata dalla crescita politica ed economica del Nord Europa dove si era spostato il potere per la preponderanza delle forze militari dei paesi un tempo considerati barbari . L'Italia era anche  teatro di  lotte continue ; all'interno del paese le diverse famiglie nobili  che avevano conservato il potere locale nei vari feudi facevano ricorso alla politica machiavellica al fine di ottenere la benevolenza degli imperatori e la benedizione papale .

Durante tutto questo periodo Roma ha continuato a mantenere il suo prestigio come "città eterna " . Questo è stato positivo, ma ha anche  continuato ad attirare l'interesse di invasori e saccheggiatori , quali i Saraceni , i Normanni

Lo sviluppo economico in Europa, aveva spostato il baricentrico economico verso il nord e così l’ Italia, era stata  rimossa dalle rotte del commercio ed era passata in secondo ordine ed in svantaggio rispetto ad paesi come la Francia e la Germania

L'economia in crisi e il sistema instabile di governo interno , governato da faide locali , signori della guerra e il clero portarono  la popolazione d'Italia all'esasperazione ed determinarono  un cambiamento nella politica che ha generato molte città-stato , i Comuni  come Milano , Venezia e Firenze .

.

A testimonianza di questo periodo buio il paesaggio d'Italia è disseminato di resti di fortificazioni medievali che sono stati utilizzati per difendere le baronie locali . Un esempio di ciò è il teatro Marcello sul  Tevere a Roma , la famiglia Savelli usò il teatro come una fortezza che in seguito trasformò in un palazzo.

Nel 1300 il Papa proclamò il primo anno Santo che portò un grande afflusso di pellegrini verso la città di Roma, l’evento  rappresentò  una tanto necessaria , anche se temporanea , iniezione di vitalità  di ogni area  del paese e contribuì alla rinascita economica e culturale d’Italia.

Parlato